I campioni di Euro 2016, eccoli qui!

La scorsa sera si è conclusa a Parigi l’avventura di questo europeo di calcio 2016 segnato da scontri, preoccupazioni e violenze, ma almeno durante la finale ha regnato lo sporto e l’agonismo consegnando la vittoria al Portogallo per la prima volta nella sua storia calcistica.  Una piccola nazione che mai era riuscita a salire sul podio di una grande competizione ma che quest’anno è riuscita ad oscurare i più grandi nomi del calcio europeo ottenendo risultati incredibili.

Lo scontro con la Francia, padrona di casa, è stato duro ed agguerrito tanto da aver lasciato diversi giocatori infortunati sul campo di gioco fra cui il fuoriclasse portoghese Cristiano Ronaldo, che al 24 minuto è stato atterrato duramente da Payet costringendolo a lasciare il campo su una barella in lacrime.

Lacrime che hanno gelato i tifosi portoghesi per quasi tutto il resto della gara, già probabilmente rassegnati all’inevitabile sconfitta dopo aver perduto il loro migliore giocatore, ma al 109 minuto Eder con una incredibile azione personale ha risvegliato i cuori dei tifosi portando il Portogallo in vantaggio e quindi alla vittoria del suo primo titolo europeo.

Grande festa dunque per i tifosi portoghesi che finalmente hanno potuto sedere insieme ai loro beniamini sul trono d’Europa, ed amara sconfitta per la Francia che ha tenuto sotto pressione gli avversari durante tutta la gara.

“Sarebbe stato meraviglioso offrire questo trofeo alla gente di Francia, qui in casa – dice ancora Deschamps -, ma purtroppo non è successo. Eravamo stanchi, ma non vuole essere una scusa. A decidere questa partita sono stati dei dettagli: noi abbiamo avuto occasioni, come quella di Gignac, e non le abbiamo concretizzate, loro invece lo hanno fatto. E’ una grandissima delusione per noi, ma ora non buttiamo via tutto”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *