moba

MOBA, un nuovo concetto di e-sport

Da qualche anno a questa parte, il mondo videoludico ha fatto la conoscenza di un nuovo genere di videogames, i cosiddetti Multiplayer Online Battle Arena o più semplicemente MOBA. Definiti come moderni strategici in tempo reale basati sul player versus player, hanno spopolato e dato vita ad un fenomeno massivo che ad oggi conta milioni di utenti in tutto il mondo.

I capostipiti di questo genere sono sicuramente Aeon o Strife (una mappa costum per StarCraft) e Defense of the Ancient, più comunemente conosciuto col nome di DotA, il cui seguito DotA 2 è tuttora giocato da tantissimi utenti nonostante la concorrenza spietata di quello che è divenuto forse il MOBA più famoso di tutti, League o Legends (LoL).

Questa tipologia di gioco a squadre ha portato il concetto di e-sports su un altro livello. Tornei con consistenti premi in denaro vengono organizzati annualmente, incrementando così il fenomeno di massa derivante dai MOBA e la loro dilagante popolarità.

La semplicità di gioco associata ad un modello free to play ha consentito a questo genere di spopolare fra utenti di tutte le età che passano ore a pianificare strategie insieme ai propri compagni di squadra per battere gli avversari.

Il gameplay come detto è abbastanza elementare, 2 squadre di giocatori si affrontano in un’ arena, solitamente composta da 3 strade (top lane, mid lane e bottom lane) che collegano i quartieri generali dei due team. L’obiettivo è di distruggere il quartier generale avversario preservando intatto il proprio.  I giocatori controlleranno delle unità particolari chiamate eroi, ogni uno con differenti caratteristiche ed abilità che si sbloccano con l’esperienza ottenuta uccidendo gli npc o i giocatori avversari.

I MOBA sono un genere che suscita anche molte polemiche ma che ha avuto un innegabile successo e continuerà sicuramente a crescere.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *