Sexy Guida Italia, come viviamo il sesso oggi

Il sesso è un argomento che tutt’oggi presenta molti tabù, vuoi per il tipo di società in cui siamo cresciuti, vuoi perchè non vi è ancora nelle scuole una vera ed approfondita educazione sessuale, ci ritroviamo spesso davanti ad una demonizzazione totale di questo atto che tutti compiono ma di cui nessuno parla. Oggi quindi vogliamo farlo noi, per informare sopratutto i nostri coetanei di come si vive nel 2016 il sesso, sia in real che sul web. Per dare una visione più completa dell’argomento ci siamo avvalsi della consulenza di uno dei siti di settore più seguiti, Sexy Guida Italia.

 

I giovani e il sesso

La mentalità dei giovani è cambiata rispetto a quella dei nostri genitori, questo è indubbio. Ma come viviamo noi adolescenti oggi il sesso? Prima pensare ad un atto sessuale antecedente la maggiore età era uno scandalo, una situazione che faceva decisamente clamore, ma oggi, per quanto i perbenisti e i finti moralisti fingano di stupirsene, la cosa non suscita più lo stesso grado di attenzione.

I rapporti sessuali sono cosa normale dai 14 anni in su ormai, e probabilmente questo cambio di direzione è da imputarsi anche al facile accesso a siti a luci rosse che offre il web 2.0. La precocità in queste cose è quindi una diretta conseguenza della presa di coscienza globale e della condivisione di certi argomenti online, poichè nella vita reale vengono ancora ostracizzati dagli adulti, spesso in imbarazzo se il figlio chiede qualcosa sul sesso.

 

Come si è evoluto il sesso online?

Per rispondere a questo quesito abbiamo chiesto la consulenza di uno dei maggiori siti del settore, Sexy Guida Italia che, nato come rivista si è evoluto per venire in contro alle esigenze dei clienti, divenendo un portale web che fra le altre cose tratta annunci di incontri. Il direttore ha cortesemente trovato il tempo di rispondere ad alcuni nostri quesiti spiegandoci come si sia evoluto il settore del porno in Italia.

Non riporteremo qui domande e risposte altrimenti l’articolo si dilungherebbe troppo ma riassumendo in breve possiamo vedere come la carta stampata, anche nel settore a luci rosse, sia stata soppiantata dai siti internet. Nel porno questo fenomeno è ancora più accentuato per via dell’ anonimato che offre il web, potendo soddisfare le proprie perversioni senza dover metterci la faccia andando a comprare riviste equivoche in edicola, come invece succedeva qualche anno fa.

Il direttore di Sexy Guida Italia ci spiega anche come questo senso di sicurezza offerto dall’anonimato abbia accentuato notevolmente i tipi di prestazioni richiesti a escort, gigolò e transessuali che su internet trovano terreno fertile per i loro annunci. Insomma l’eros digitale è qui e forse sarebbe giusto cominciare a pensare ad un tipo di educazione sessuale più moderno, adatto a questa realtà.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *