Gli sport estremi, perché attirano?

Gli sport estremi sono diventati famosi nei primi anni ‘90 grazie all’attenzione ricevuta dalle major pubblicitarie statunitensi che, introducendoli nei loro spot televisivi hanno dato vita ad un fenomeno globale, facendolo letteralmente uscire da quella nicchia a cui apparteneva prima. La larga diffusione mediatica e l’interesse sempre più crescente da parte del pubblico per queste attività, ha dato vita agli X Games, un programma televisivo dedicato proprio agli sport estremi trasmesso addirittura su una rete totalmente dedicata chiamata Extreme Sport Channel.

Ma cosa sono gli sport estremi? La definizione più comunemente utilizzata è quella data dalla dottoressa Rhonda Cohen: « Un’attività competitiva (di confronto o auto-valutativa) entro la quale il partecipante è sottoposto a sfide fisiche e mentali inusuali come l’adattamento alla velocità, all’altezza, alla profondità o alle forze naturali e dove una rapida e precisa elaborazione percettiva-cognitiva può essere richiesta per un esito positivo del risultato dell’attività. »

Tutt’ora però collocare un’ attività nella categoria degli sport estremi è ancora oggetti di controversie poiché spesso a farla da padrone è il latro estremo piuttosto che quello sportivo o di competizione, quindi dare una reale classificazione è ancora arduo. Ma solitamente le attività di sport estremo differiscono dalle competizioni normali poiché le variabili in gioco sono molto maggiori e quasi sempre slegate dalla reale abilità dell’atleta.

Probabilmente è proprio questa imprevedibilità che esercita l’enorme fascino sul pubblico. Il pericolo sempre in agguato suscita decisamente più emozioni ed intrattenimento che una comune partita di calcio in cui il momento più eccitante in 90 minuti di gioco è una palla che supera una linea. Lo sport estremo fa leva proprio sul bisogno di adrenalina e di emozioni forti che sono tipiche dell’essere umano.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *